Vang.f.giov.3°Pasqua ambr.B 15-4-18 PDF Print E-mail
Written by Ileana Mortari   
Wednesday, 11 April 2018 16:18

 

Breve riflessione sul vangelo festivo per giovani

15 aprile 2018 – 3° domenica di Pasqua B – Rito ambrosiano –

Giov. 14, 1-11a

 

di Ileana Mortari

Incontriamo nel brano odierno una delle affermazioni più profonde del 4° vangelo; Gesù dice: “Io sono la via, la verità, la vita”.

La via. Di strade ce ne sono tante. Tutti i sentieri che si imboccano per raggiungere la felicità, per conseguire uno sviluppo pieno delle proprie potenzialità, per trovare un benessere interiore o solo materiale. Gesù non si propone come una delle strade, ma come “la strada”. Pretesa eccessiva? Sappiamo che è possibile imboccare una sola strada alla volta e che tutte le altre devono essere lasciate da parte. Ma Gesù non vuole essere considerato una strada da imboccare di tanto in tanto, una corsia di emergenza per i momenti difficili. Egli esige una scelta senza tentennamenti e senza rimpianti, proprio perchè è solo se si percorre questa strada che è Lui stesso, che si può trovare quello che promette.

La verità. Cristo è la verità dell’uomo e la verità di Dio, che fondamentalmente è Amore e che possiamo conoscere veramente solo se apriamo la nostra mente e il nostro cuore ad accogliere la vicenda dell’incarnazione, della passione, morte e resurrezione di Cristo.

Nessuno può conoscere Cristo verità se non chi ha fatto l’esperienza dell’incontro con Lui, chi lo ha cercato come amico, come il sommo bene della sua vita.

La vita. Gesù ci fa approdare a quella “vita divina” che egli condivide con il Padre, vita che è pienezza di essere, risposta esaustiva a tutte le nostre domande di realizzazione e di senso.

 

Last Updated on Wednesday, 11 April 2018 16:19
 


Powered by Joomla!. Designed by: business hosting virtual private server Valid XHTML and CSS.